Casinò di Campione: slitta a novembre l’incontro tra sindacati e curatori fallimentari

Casinò di Campione d'ItaliaCasinò di Campione d'Italia

Casinò di Campione, l’incontro tra sindacati e curatori fallimentari, in calendario ieri pomeriggio, non ha prodotto alcun risultato. Va ricordato come dallo scorso 27 luglio i tre curatori incaricati si stiano occupando della vicenda del Casinò di Campione d’Italia. Di recente, i tre professionisti hanno inviato alle organizzazioni sindacali la comunicazione formale di apertura della procedura di licenziamento collettivo di tutti i dipendenti della casa da gioco dell’enclave.
Ieri si è svolto un incontro, durante il quale i sindacati, tra loro compatti, si sono rifiutati di sottoscrivere i contenuti della procedura. La discussione, pertanto, è stata rinviata a una nuova riunione prevista per l’inizio del prossimo novembre.
Sempre ieri, intanto, sulla situazione di grave crisi in atto nel comune di Campione d’Italia – tra Casinò fallito e amministrazione comunale in dissesto e commissariata – è intervenuto il consigliere regionale del Pd, Angelo Orsenigo che ha richiamato l’attenzione anche sulla Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica che «dovrà occuparsi tra le prime questioni proprio di Campione. Dove proprio oggi (ieri, ndr) – ha detto Orsenigo – lavoratori del Casinò e semplici cittadini hanno occupato il municipio, segno che l’esasperazione è molto forte. Ecco perché abbiamo deciso che dobbiamo cominciare ad ascoltare quanto meno il commissario prefettizio affinché ci faccia il punto della situazione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.