Casinò, Lugano e Mendrisio, boom di ingressi e di incassi
Cronaca

Casinò, Lugano e Mendrisio, boom di ingressi e di incassi

I concorrenti ticinesi “approfittano” della chiusura della casa da gioco dell’enclave

Mors tua, vita mea. Nel gioco, così come talvolta nella vita. La chiusura del Casinò di Campione d’Italia sta lacerando l’esistenza di moltissime famiglie, ma nello stesso tempo ha spalancato le porte delle case da gioco concorrenti. Nei giorni scorsi il Corriere della Sera ha anticipato alcuni numeri del boom di ingressi e di incassi fatto registrare dai Casinò di Lugano e di Mendrisio.

Ieri, fonti svizzere hanno confermato le cifre. Negli ultimi 30 giorni, gli stessi nei quali i tavoli verdi e le slot ticinesi non hanno dovuto fare i conti con il principale avversario – messo ko da una sentenza della magistratura fallimentare – l’incremento del fatturato ha superato il 36% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Una crescita lineare che ha caratterizzato sia i giochi più classici sia le macchinette mangiasoldi. Addirittura superiore il fatturato del cash game, il poker tanto amato anche dal pubblico televisivo, che ha sfiorato un +40%. In questo caso gli incassi per la casa da gioco sono inferiori e riguardano soprattutto i servizi messi a disposizione dei giocatori (tavoli, dealer, fiches). Ma è ovvio che la presenza di un numero maggiore di persone favorisce comunque il casinò, che ne riceve una ricaduta sempre positiva.

A Lugano, ad esempio, sempre negli ultimi 30 giorni gli ingressi nelle sale del Casinò sono cresciuti del 25%, facendo toccare quota 25mila. Numeri che nella struttura ticinese non si erano mai avuti.
I dirigenti delle due case da gioco ticinesi tendono a mettere comunque le mani avanti. Parlano di affluenze legate anche al periodo estivo e invitano alla prudenza sul lungo periodo.

Sta di fatto che la chiusura di un Casinò che fatturava attorno agli 8 milioni al mese ha sicuramente comportato la ridistribuzione di almeno una parte dei giocatori.
In particolare, di quelli residenti nel territorio e anche degli affezionatissimi provenienti dalla metropoli lombarda.

30 agosto 2018

Info Autore

Dario Campione

Dario Campione dcampione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto