Caso Valli, il regista Daniele Vicari: il consiglio comunale chieda scusa

Alida Valli Roberto Benigni 1

Il regista Daniele Vicari, vincitore ex aequo del premio del pubblico al Festival di Berlino del 2012 con il film Diaz – Don’t clean up this blood sulle violenze al G8 di Genova del 2001, in un post sulla pagina Facebook del nipote di Alida Valli Pierpaolo De Mejo commenta la vicenda del “no” al lungolago di Como intitolato all’attrice. “Questa triste vicenda – scrive – dimostra palesemente che l’ignoranza da parte di chi ha una carica pubblica è inammissibile, qualunque idea professi. Per di più se l’ignoranza è rivendicata e produce un simile torto alla città di Como prima ancora che ad Alida Valli (che resterà nella storia del cinema e del teatro come una gigantessa). A questo punto – conclude il post del regista – bisogna esigere una riparazione del consiglio comunale tutto con scuse pubbliche alla città stessa e ad Alida, oltre che a voi familiari”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.