Castagna spa, corsa contro il tempo per avere un secondo anno di cassa

LA tintostamperia di Albavilla chiude a settembre
(m.d.) Corsa contro il tempo per garantire un anno di cassa integrazione straordinaria in più ai dipendenti della Castagna spa, la tintostamperia di Albavilla che a settembre cesserà l’attività lasciando a casa un’ottantina di lavoratori. «A dicembre – spiega Gioacchino Favara, segretario provinciale della Uilta-Uil – scadrà il primo anno di cassa integrazione straordinaria. Per poter accedere a un secondo anno di Cigs, i dipendenti devono scendere a quota 65. Entro dicembre dobbiamo allora

ridurre l’organico di 15 unità, puntando sui prepensionamenti e tentando di ricollocare alcuni addetti in altre realtà aziendali».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.