Celebrati ieri i 70 anni di William Vecchi, grande ex del Como

William Vecchi

Azzurri al lavoro, Dell’Agnello è l’unico assente

Simone Dell’Agnello unico assente alla ripresa degli allenamenti del Como, che ieri ha ricominciato la preparazione in vista della ripresa del campionato di serie D. Il girone di ritorno prenderà il via il prossimo 6 gennaio, quando la formazione lariana ospiterà al Sinigaglia l’Ambrosiana.
E proprio lo stadio cittadino è in questi giorni la base delle sedute della formazione mister Marco Banchini. Una scelta dettata dalla momentanea indisponibilità del centro sportivo di Bulgarograsso, che comunque tornerà ad essere utilizzato con l’inizio del 2019.

Per oggi e domani sono state previste sessioni doppie, al mattino e al pomeriggio; non sono state programmate amichevoli.
I lariani hanno terminato il girone di andata in seconda posizione, a due punti di distanza dal Mantova. Il confronto tra le squadre di testa è fissato per il 10 febbraio, quando i virgiliani arriveranno sulle rive del Lario, in quello che Banchini ha definito un «fortino». Non a caso il Como nella sua casa finora ha sempre vinto.

Ma tra gli snodi di questa seconda fase del torneo di serie D ci sarà la seconda giornata; gli azzurri saranno ospiti dello Scanzorosciate (superato con un secco 3-0 all’andata) mentre il Mantova andrà a giocare sul terreno della Caronnese terza in classifica. Per la squadra varesina una partita fondamentale per provare ad agganciare il duo di testa. «Noi ci consideriamo ancora in corsa per la promozione e attendiamo nel nostro stadio sia il Mantova che il Como. Siamo indietro ma nulla è compromesso» ha sottolineato Achille Mazzoleni, tecnico della Caronnese ed ex del Como.

A proposito di ex, ieri è stata una giornata sotto i riflettori per William Vecchi. L’ex portiere degli azzurri, sul Lario dal 1976 al 1981 (con una promozione in serie A) ha compiuto 70 anni. Molte le interviste e gli spazi che gli sono stati dedicati, anche perché per anni è stato uno stretto collaboratore di Carlo Ancelotti nelle squadre più importanti (Juve, Milan e Real Madrid su tutte). Ora ha fatto una scelta di vita tranquilla e ha deciso di allenare nel settore giovanile della Reggiana.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.