Chiasso punta sull’antico

Max Museo Chiasso

Nuove iniziative culturali a Chiasso. Si è dato via alla serie di 8 brevi video dove i giovani artisti che hanno partecipato alla mostra Le stanze dell’arte: creazione artistica nelle giovani generazioni presentano se stessi e le opere esposte, in attesa della riapertura dell’esposizione. Al termine verrà pubblicato un video con le riflessioni sull’esposizione e sull’arte contemporanea, della direttrice della struttura ospitante, il Max Museo di via Dante, la studiosa di architettura Nicoletta Ossanna Cavadini.
I video sono stati caricati nel canale Youtube del museo a partire da martedì e l’upload proseguirà fino al 26 febbraio e anche sui canali social, Facebook e Instagram del museo che è parte del “Centro culturale” del municipio di Chiasso insieme con l’attiguo Cinema Teatro, lo Spazio Officina e la biblioteca.
Intanto si scaldano i motori per una nuova mostra dal titolo La reinterpretazione del classico: dal rilievo alla veduta romantica nella grafica storica. Uno dei filoni di approfondimento del m.a.x. museo è quello della grafica storica. In questi mesi, si è lavorato intensamente alla preparazione della prossima mostra, che ha l’obiettivo di presentare la produzione incisoria dell’Antico nel Settecento e nell’Ottocento ripercorrendo il fenomeno storico della reinterpretazione e della fortuna critica del classico.
La proposta espositiva sta prendendo forma in queste settimane. L’apertura, ad oggi, sulla base della situazione sanitaria in atto è fissata il 2 marzo. La mostra sarà a cura di Susanne Bieri e Nicoletta Ossanna Cavadini con il contributo di Massimo Lolli, Pierluigi Panza (prestigiosa firma culturale del “Corriere della Sera”, critico e storico dell’arte e studioso dell’opera di Piranesi) e Angela Windholz.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.