Chitarre a 360 gradi nel festival di Menaggio

Menaggio capitale della chitarra. Da lunedì scorso, a cura di Gabriele Cavadini del Conservatorio di Lugano, sono già partite le attività del laboratorio musicale per i giovani nell’ambito del “Festival della Chitarra” a cura di Sergio Fabian Lavia (foto) e Dilene Ferraz, che partirà venerdì e terrà banco con ingresso libero fino a domenica.
Chitarristi che rappresentano culture di diverse parti del mondo si riuniscono in un contesto di grande bellezza naturale condividendo stili differenti fra loro: è l’undicesima edizione del Festival della Chitarra, in programma a Menaggio. Dalla chitarra classica contemporanea al fingerpicking, dalla musica sudamericana al jazz con le tecniche più innovative dello strumento.
Il calendario prevede numerosi ospiti internazionali.
«Abbiamo ormai consolidato una formula vincente – dice Sergio Fabian Lavia – e tra gli artisti che proporremo nel nostro cartellone segnalo da non perdere, per la prima volta in Italia, la giovanissima star tedesca Sönke Meinen, l’artista colombiana e poi trapiantata in Irlanda Esteban Gonzalez Carbone che ha vinto diversi concorsi importanti in Europa e la bella e brava Katie James (nella foto). Senza contare i tanti italiani in cartellone come il duo Minardo-Aliffi, davvero straordinario».
«La chitarra è al tempo stesso popolare e di ricerca – dice ancora Lavia – e pertanto abbraccia tutti i generi a 360 gradi. È l’unico strumento che puoi trovare in spiaggia ma anche in Conservatorio».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.