Ciclismo: il Giro d’Italia Donne prenota la tappa sul Lario

Anna Van Der Breggen Giro Rosa Iccrea 2020

La tappa attorno al Lago di Como, già vista nel 2020 con il Giro Giovani Under 23, potrebbe essere riproposta tale e quale nel 2021, ma con la più importante corsa a tappe femminile, il Giro d’Italia Donne. Questo, almeno, è l’intento degli organizzatori, che hanno praticamente definito le tappe della prossima edizione, che si svolgerà nel mese di luglio.
L’evento lo scorso anno è stato disegnato tra il centro e il Sud Italia (partenza da Grosseto, in Toscana, e arrivo a Motta Montecorvino, in Puglia) e ha visto la vittoria finale dell’olandese Anna Van Der Breggen. Nel 2021 l’intenzione è di tornare al Nord con un attraversamento da Ovest verso Est, con il via in Piemonte ed epilogo in Friuli.
In mezzo, appunto, ci potrebbe essere una frazione con partenza e arrivo a Colico. Il Giro Under 23 non aveva fatto deviazioni e di fatto la tappa pianeggiante – all’inizio di settembre – aveva sempre costeggiato il lago, con il passaggio dalle città di Como e di Lecco.
Gli organizzatori della gara femminile potrebbero fare la stessa cosa. Ma nel caso decidessero di rendere un po’ più difficile il tracciato, potrebbero pensare anche ad una deviazione, magari su una delle ascese più famose del mondo del ciclismo, quella al Colle del Ghisallo.
Si tratta soltanto di ipotesi, ovviamente. La conferma definitiva si avrà quando gli organizzatori della manifestazione comunicheranno il disegno definitivo.
Un’attesa condivisa dalle due comasche che gareggiano nella categoria Elite, Alice Gasparini e Greta Marturano. Entrambe sono state confermate dalle rispettive squadra: Gasparini farà parte del team capitanato dall’ex Professionista Giovanni Fidanza, nel 2021 denominato Isolmant-Premac-Vittoria. Obiettivo di Alice, riscattare una stagione non troppo positiva in cui, per sua stessa ammissione, ha pagato una preparazione sbagliata durante il lockdown; fase in cui non era comunque semplice trovare la giusta soluzione, considerando la particolare e mai vissuta situazione.
Per Greta Marturano nessuna variazione (a parte il colore della maglia, più scura); la sua compagine sarà sempre il Gruppo sportivo Top Girls Fassa Bortolo. Per la marianese il 2020 è stato più confortante, con la vittoria della maglia di migliore giovane alla Setmana Valenciana in Spagna (gara in cui esordirà nel 2021) e di una tappa al Giro delle Marche.
Dal settore femminile, con la quasi certezza di un importante evento sul Lario, a quello maschile, dove invece per ora non vi sono particolari indicazioni. A febbraio si aspetta da parte di Rcs Sport la presentazione del Giro d’Italia, con la consueta curiosità di vedere se la provincia sarà attraversata o meno dalla “Corsa rosa”.
Per quanto riguarda il Giro di Lombardia (in calendario sabato 9 ottobre), la città di Bergamo ha chiesto di poter ospitare l’arrivo e, dopo quattro edizioni consecutive con traguardo a Como in piazza Cavour, nel 2021 l’epilogo potrebbe essere spostato nella città orobica con il consueto passaggio – ormai imprescindibile – sul Ghisallo, da sempre un luogo simbolo per la “classica delle foglie morte”.
Una esigenza di alternanza e qualche staffilata giunta agli organizzatori da esponenti delle istituzioni cittadine comasche in riunioni riservate – ovviamente non apprezzata – potrebbero portare a questa decisione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.