Ciclismo Juniores: Coppa Città di Cantù, domani l’edizione numero 40

Trofeo Città di Cantù, la premiazione 2018

Il fine settimana pasquale proporrà agli appassionati delle due ruote il classico appuntamento di Cantù, domani, con la gara per Juniores valevole per l’edizione numero 40 della Coppa Città di Cantù. Una manifestazione organizzata dal locale Club Ciclistico, che assegnerà anche il titolo provinciale della categoria.
Classico il percorso sull’impegnativo circuito che si svilupperà dapprima attraverso Casnate con Bernate, Navedano e Cucciago (quattro volte) e poi sull’asse Cantù-Cucciago (pure quattro volte) e che comprende il Gran premio della montagna della Valcolda. Entrambi i tracciati prevedono l’ascesa di via Manzoni , nel centro di Cantù, che verrà quindi ripetuta otto volte. La partenza della competizione è fissata alle ore 9 mentre la conclusione, dopo 98 chilometri, è prevista intorno alle 11.30. Al via ci saranno 190 atleti.
Una gara che vanta tanti nomi importanti nel suo albo d’oro e che in passato ha visto tra i protagonisti corridori del calibro di Gianni Bugno, Claudio Chiappucci e il compianto Franco Ballerini.
Lo scorso anno si piazzò al quarto posto Alessandro Fancellu che, come primo comasco in classifica, si laureò campione provinciale (nella foto, la premiazione); successivamente ai Mondiali di Innsbruck, in Austria, il giovane lariano avrebbe conquistato una storica medaglia di bronzo nella prova degli Juniores.
Un evento già importante, ma che in prospettiva futura potrebbe avere una ulteriore crescita. Il Club Ciclistico Canturino, con il suo presidente Paolo Frigerio, ha infatti chiesto l’assegnazione del Campionato italiano di ciclismo per la categoria Juniores nel 2021.
L’annuncio è stato dato qualche giorno fa alla conferenza stampa di presentazione della gara. I contatti sono già stati presi con il presidente della Federazione Ciclistica Renato Di Rocco e con la “benedizione” di quello provinciale Franco Bettoni. La manifestazione andrebbe ad aprire la stagione di festeggiamenti per i 120 anni del Canturino, fondato nel 1902.
«La città lo merita – ha detto Frigerio – e siamo al lavoro per raggiungere l’obiettivo. Un impegno importante; non è un caso che ci si stia muovendo un anno e mezzo prima, per non lasciare nulla all’improvvisazione».
Nel caso, la competizione sarà spostata dalla domenica di Pasqua a metà giugno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.