Clienti delle lucciole in strada. Oltre una multa al giorno

alt

Cermenate

(l.o.) In poco più di un mese è stata data quasi una multa al giorno a chi è stato trovato con una prostituta. A Cermenate continua senza tregua la lotta alla prostituzione.
Il sindaco, Mauro Roncoroni, per contrastare il fenomeno agli inizi di novembre ha emesso un’ordinanza che prevede sanzioni da 160 euro a chi viene trovato con una prostituta. Polizia locale e carabinieri in questi mesi hanno pattugliato il territorio e hanno praticato la “tolleranza zero”. Dal 22 novembre, giorno

in cui è stata emessa la prima sanzione, fino al 31 dicembre i multati sono stati 35. Il che, di media, significa appunto una multa al giorno.
«In realtà me lo aspettavo, sono dati che non mi sorprendono affatto – è il commento di Mauro Roncoroni, il sindaco – È la punta di un iceberg di un fenomeno molto diffuso». Le prestazioni a pagamento, in particolare, si registrano lungo l’ex Statale dei Giovi e lungo la Statale 32, la Novedratese, sia in orari diurni sia la sera e di notte. In tutta la Bassa Comasca, Cermenate è l’unico comune che applica sanzioni da 160 euro. I comuni che hanno introdotto l’ordinanza anti prostituzione applicano multe da 400 euro. La giunta Roncoroni ha scelto lo sconto e di salvaguardare la privacy della famiglia.
«Ma l’automobilista deve pagare all’istante oppure entro i 60 giorni successivi attraverso il bollettino postale che gli viene consegnato al momento», spiega il sindaco.
Ad oggi sono 17 i trasgressori che hanno già saldato il conto.
«E, diversamente dal passato, ad oggi nessuno è venuto da me per chiedermi di annullare la multa sottoponendomi scuse di vario tipo» puntualizza il sindaco.

Nella foto:
Prostituzione sulla Statale Novedratese, un fenomeno difficile da debellare

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.