Como, 10 nuovi contagiati dal Covid-19. Sale ancora il numero delle vittime sul Lario: ora sono 551

Ospedale Sant’Anna di Como, pronto soccorso coronavirus

Si dimezza il numero dei tamponi ma non il numero dei contagi. La fase 2 in Lombardia è tuttora carica di incognite. Il bollettino quotidiano diffuso nel pomeriggio dalla Regione ha fatto segnare ieri 394 nuovi casi di Covid-19 a fronte di 10.919 tamponi processati. Martedì, con il doppio degli accertamenti diagnostici (20.602) i positivi erano stati 614. La situazione rimane quindi critica, la cautela e il rispetto delle regole di distanziamento sociale si impongono al momento come le uniche pratiche possibili.
In provincia di Como i nuovi contagi sono stati nelle ultime 24 ore soltanto 10. Il totale delle persone che hanno contratto la malattia è così salito a 3.556.
Purtroppo, cresce anche il numero delle vittime. Il bilancio parla sinora di 551 morti per Coronavirus, 238 donne e 313 uomini. L’età media di chi è stato ucciso dal Covid-19 rimane molto elevata, sopra i 76 anni. Anche se sono 13 le donne e 17 gli uomini con meno di 50 anni che si sono dovuti arrendere a questo terribile virus (tra loro anche un 33enne, il cui quadro clinico era però già compromesso da altre patologie gravi).
In tutta la regione i casi positivi sono saliti ieri a 83.298 e i decessi a 15.185 (+69 nelle ultime 24 ore). Il tasso di mortalità del Coronavirus si mantiene su livelli altissimi e senza uguali nel resto del mondo: 18,22%, segno inequivocabile della sottostima dei contagi. Le sole buone notizie sul fronte sanitario arrivano dalle terapie intensive e dai reparti ospedalieri. Nelle prime sono oggi ricoverate 307 persone, 15 in meno rispetto al giorno precedente. Nei secondi i malati sono 5.007, con un calo deciso nelle ultime 24 ore (-215).
Aumentano pure i guariti, che adesso sono 29.356. Il ritmo delle guarigioni è sostenuto, oltre 1.100 al giorno. Nota dolente restano i tamponi effettuati dalle autorità sanitarie. Sin qui in Lombardia i test diagnostici sono stati 524.163. Tra martedì e mercoledì sono stati processati 10.919, un deciso passo indietro rispetto al giorno precedente, quando erano stati resi noti i risultati di 20.602 tamponi.
I dati in Ticino
Nel terzo giorno della fase 2, in Canton Ticino i numeri non destano al momento allarme.
Martedì non era stato registrato alcun decesso né vi erano stati nuovi contagi. Ieri l’ufficio del Medico cantonale ha reso noto di aver individuato 4 persone positive, per un totale dall’inizio della pandemia di 3.272 ammalati di Covid-19.
Dopo due giorni senza vittime, ieri il virus ha tolto la vita in Ticino a una persona. Sin qui i morti nel cantone sono stati quindi 341. I pazienti dimessi dagli ospedali sono arrivati a 851 dall’inizio della crisi. Restano ricoverate 76 persone, 9 delle quali in terapia intensiva.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.