Como e Mantova ancora testa a testa. Domenica i lariani ospiti del Pontisola

Tifosi Como

Meno nove alla fine della regular season, con gli ostacoli sulla carta più forti che sono stati superati brillantemente. A due settimane di distanza dal successo con l’ex capolista Mantova, domenica scorsa il Como ha concesso il bis – contro la Pro Sesto, terza in graduatoria – nell’ennesima «finale di Champions» affrontata dalla squadra lariana nel suo cammino verso il primo posto finale del girone B e quindi la promozione in serie C.
Nove gare alla fine, dunque, con il Mantova che certo non ha l’intenzione di mollare. Dopo lo stop al Sinigaglia con gli azzurri, i virgiliani hanno infatti ripreso il loro cammino, vincendo prima in casa con il Villa d’Almè, per poi concedere il bis sul terreno del Ciserano. Il testa a testa prosegue, dunque, con gli uomini di mister Marco Banchini avanti di un punto e con un unico obiettivo, vincere sempre, nel dubbio per non dover dipendere dai passi falsi altrui.
Domenica scorsa, contro una agguerrita Pro Sesto, non è stata una vittoria semplice, con gli ospiti in vantaggio per 1-0 pochi istanti dopo il fischio d’inizio. Ma nella seconda parte i lariani hanno avuto il merito di crederci e di piazzare l’1-2 decisivo prima con Dell’Agnello su rigore e poi con il giovane Valsecchi.
«Siamo stati bravi a reagire – ha detto alla fine l’allenatore del Como Marco Banchini – a livello nervoso abbiamo trovato la carica per lasciarci tutto alle spalle e continuare a giocare e muovere palla. Ci siamo guadagnati la rete del pari e quella del 2-1 in maniera strameritata. Questo è un successo che la squadra si deve ricordare. Noi abbiamo gestito completamente il gioco e abbiamo trovato sicurezza nelle giocate, anche quando stavamo perdendo. I tre punti alla fine hanno premiato la solidità di questo gruppo».
Il campionato dei lariani riprende domenica prossima dalla trasferta con il Pontisola, reduce dal successo per 2-1 sul terreno del Legnago (che invece sarà ospite del Mantova). I bergamaschi sono sesti in classifica e stanno disputando un buon campionato.
Poi, dopo una domenica di stop, il torneo del Como riprenderà il successivo 17 marzo con la sfida contro il Seregno. Una settimana dopo trasferta contro un Rezzato sempre più deluso. La formazione bresciana, infatti, era partita per giocare un campionato di vertice, alla pari con lariani e Mantova, e ora si ritrova al quinto posto in classifica. Gara che precede il confronto interno con il Darfo Boario (ora a metà graduatoria) e l’incontro interno con il Caravaggio.
Serrato il finale: il 14 aprile appuntamento allo stadio Sinigaglia per il derby con il Sondrio, finito tra le polemiche all’andata e che vedrà gli ospiti presumibilmente agguerriti; quattro giorni dopo (il 18) turno infrasettimanale a Villafranca Veronese. La chiusura casalinga il 28 aprile con la Virtus Bergamo e l’ultima giornata di campionato sarà sul campo della Caronnese, una delle formazioni più forti del girone B.
Poi, di giornata in giornata, molto dipenderà dalle motivazione di ogni avversario – discorso che vale sia per Como che per Mantova – a seconda di quelle che saranno le situazioni di classifica.
La volata sarà comunque serrata e quel punticino di vantaggio degli azzurri alla fine potrebbe rivelarsi davvero decisivo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.