Como in trasferta a Vicenza senza complessi

altCALCIO – Dopo la bella prestazione  offerta con la capolista Virtus Entella, oggi a Vicenza i lariani vogliono ripetersi contro una formazione in ottima forma

«Una formazione, il Vicenza, che ha grandi potenzialità in attacco. Ma noi, come sempre, cercheremo di disputare una buona gara, anche se quella odierna è oggettivamente difficile». Giovanni Colella parla alla vigilia del match che la sua squadra gioca alle 14.30 in Veneto. Il Como è impegnato sul terreno di una delle formazioni più in forma del campionato, una compagine che è cresciuta costantemente dopo una partenza a fasi alterne.
E proprio alla seconda giornata d’andata, i biancoazzurri

vinsero per 2-0 al Sinigaglia contro i veneti. «Ma in questo momento faremmo uno sbaglio a pensare a quel match – ammonisce Colella – Sono cambiate troppe cose. Sotto questo profilo sono comunque tranquillo, perché la mia è una squadra matura, che al termine di ogni match resetta tutto, comunque sia andata, e pensa già all’incontro successivo».
Per la trasferta di Vicenza non sono partiti tre giocatori. Oggi, infatti, mancheranno gli infortunati Piredda, Donnarumma e Scialpi. Quest’ultimo, in ogni caso, è sul piede di partenza. Ma, al di là delle cessioni – in settimana è stato congedato il deludente spagnolo Palomeque – la società lariana si prepara a un colpo importante sul mercato del nostro Paese. Ma su questo fronte le bocche sono cucite e se ne saprà di più nelle prossime ore o all’inizio della settimana.
Mercato a parte, l’attenzione è tutta sul match che gli azzurri disputano questo pomeriggio. Una gara sentita dai tifosi, considerando che i rapporti non sono più amichevoli, come qualche anno fa, quando nella curva lariana capitava spesso di vedere striscioni biancorossi. Ora non è più così.
E dal quartier generale biancorosso, il tecnico dei locali, Giovanni Lopez, alla conferenza stampa di presentazione della partita ha suonato la carica. Prima di tutto ha parlato del match perso al Sinigaglia. «Ho rivisto la partita contro il Como – sono state le sue parole – Eravamo partiti molto bene e siamo riusciti a mettere in difficoltà i nostri avversari perché abbiamo avuto il coraggio di aggredirli in avanti. Dovremo fare lo stesso oggi».
Allo stesso tempo, però, il mister dei veneti sottolinea rispetto ai suoi avversari. «Il Como gioca bene, ha giocatori importanti e sicuramente c’è la mano dell’allenatore negli ultimi risultati positivi – afferma ancora – Oggi farà di tutto per metterci in difficoltà. Si confrontano due formazioni con buone difese e che stanno vivendo un buon momento».
Sicuramente, tornando agli azzurri, c’è voglia di riscatto dopo la partita di domenica scorsa disputata con l’Entella. Contro la capolista, infatti, gli azzurri hanno costruito 7-8 occasioni nette da gol, ma non sono riusciti a conquistare i tre punti.
Lo stesso mister Colella ha ribadito: «Abbiamo avuto tante occasioni e soprattutto le abbiamo costruite noi, non sono arrivate per caso – ha spiegato l’allenatore degli azzurri – E questo è ciò che più conta. Stiamo lavorando per essere più concreti sotto porta e proseguiamo il nostro cammino che ha come obiettivo la conquista dei playoff, al più presto possibile. Puntiamo a tarare al meglio la preparazione atletica per poi giocare le nostre possibilità di promozione agli spareggi finali».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Una sfida del passato in B: entrambe le formazioni vantano importanti trascorsi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.