Como ricorda la famiglia Mauri

STRAGE DI BOLOGNA
Oggi, in occasione del 33esimo anniversario dell’attentato alla stazione di Bologna, alla cerimonia commemorativa per le vittime della strage il Comune di Como sarà rappresentato dal consigliere comunale Giorgio Selis. Con lui a Bologna ci saranno anche due agenti della polizia locale che faranno sfilare il gonfalone cittadino. La bomba che esplose il 2 agosto 1980, alle ore 10.25, nella sala d’aspetto di seconda classe della stazione di Bologna fece 85 vittime. Tra gli scomparsi, anche la famiglia Mauri, residente a Tavernola, composta dalla mamma Anna Maria Bosio (28 anni), dal babbo Carlo Mauri (32 anni) e dal piccolo Luca Mauri (6 anni). Anna e Carlo erano vissuti fino al matrimonio in centro città ed erano cresciuti nella parrocchia di San Fedele.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.