Controlli contro lo spaccio ai giardini pubblici: un arrestato e due denunciati

Polizia di Stato Giardini a Lago Tempio Voltiano

Da qualche giorno, anche in concomitanza con le maggiori libertà della zona gialla, l’area dei giardini pubblici a lago è tornata a riempire le pagine di cronaca per questioni legate allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Solo 24 ore fa era stato arrestato un ragazzo gambiano che aveva lanciato la droga nel Cosia, poi recuperata da alcuni pescatori. Giovedì invece un altro gambiano – 27 anni, domiciliato in via Pasquale Paoli – è finito in manette dopo essere stato trovato, sempre ai giardini pubblici, con 25 stecche di cellophane contenenti 19 grammi di hashish.

Il ragazzo, al momento dell’intervento delle volanti della questura, era in compagnia di un connazionale e di una ragazza di nazionalità svizzera. Quest’ultima avrebbe cercato di allontanarsi dal punto del controllo, venendo poi bloccata da una agente. Avrebbe per questo reagito schiaffeggiando il poliziotto e rimediando una denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. Un altro ragazzo, italiano, che stava riprendendo la scena con il cellulare, avrebbe iniziato a insultare gli agenti dando loro dei razzisti, evidentemente poco interessato al fatto che il gambiano fosse stato trovato con della droga nascosta negli indumenti intimi. Anche questo ragazzo è stato denunciato per oltraggio.

La vicenda non è finita qui: nel corso della perquisizione in casa del 27enne gambiano, in via Pasquale Paoli, sono stati recuperati altri 32 grammi di hashish che si trovavano nella tasca di una giacca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.