Controlli nei negozi del centro: sequestrati giocattoli e 5 chili di alimenti

Questura di Como, Polizia di Stato

Controlli di attività commerciali tra via Anzani e via Magenta nella serata di venerdì. Il servizio è stato portato a termine dagli uomini della Questura di Como in collaborazione con la polizia locale, l’Ispettorato del lavoro e l’Ats Insubria. Sono stati controllati un esercizio di giocattoli e oggettistica e un bar. L’esito delle verifiche ha portato alla denuncia a piede libero dei due titolari del bar (comaschi, di 34 e 37 anni), al sequestro di cinque chili di alimenti in cattivo stato di conservazione, al sequestro di 211 giocattoli non conformi alle normative e all’emissione di sanzioni amministrative per circa 3000 euro totali. Nel negozio di giocattoli e oggettistica, le verifiche hanno portato, come detto, a scoprire giocattoli ma anche oggetti e minuteria (tra cui pile sfuse di piccola dimensione) che erano stati prodotti in modo non conforme alle normative della comunità europea. Materiale che è stato posto sotto sequestro. A questo si è aggiunto una sanzione amministrativa (da circa 1000 euro) per le carenze igieniche dei locali.
Nel bar accanto, invece, sono stati ritirati e posti sotto sequestro oltre cinque chili di alimenti di ogni tipo, gran parte già cucinati e pronti per essere serviti ai clienti. Anche in questo caso, nei locali, sono state riscontrate scarse condizioni igieniche. Le sanzioni amministrative, per i titolari del bar, hanno toccato i 2000 euro. Come detto i due sono stati anche denunciati proprio per il cattivo stato di conservazione dei generi alimentari posti in vendita che sono poi stati distrutti.
Il controllo, fanno sapere dalla Questura di Como, «è stato esteso anche a circa 30 persone che si trovavano all’esterno dei due esercizi, per lo più stranieri, procedendo alla loro compiuta identificazione. Uno di loro, cittadino albanese, è stato denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria in quanto già espulso e rientrato in Italia prima della decorrenza dei termini del divieto di reingresso» nella Penisola.
M.Pv.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.