Convenzione per i lavori a Muggiò, il documento inviato alla Federazione. E intanto la Como Nuoto si trasferisce a Chiasso

torneo di nuoto piscina di Muggiò

Terminati i sopralluoghi nella piscina di Muggiò sui lavori di sistemazione da svolgere: ora la speranza è chiudere in tempi brevi la convenzione con la Federazione Italiana Nuoto.
Il Comune ha inviato la bozza di convenzione alla Federazione, ha fatto sapere l’assessore allo Sport del Comune di Como, Marco Galli, ora si attende la risposta. Le opere potranno prendere il via dopo la formalizzazione dell’accordo.
La chiusura dell’impianto sta mettendo letteralmente in ginocchio le società sportive. Complessivamente sono circa 1.200 bambini e ragazzi costretti a vagare da una piscina all’altra per poter nuotare.
L’ultima novità, su questo fronte, riguarda la Como Nuoto. La società, infatti, aveva finora organizzato gli allenamenti dei suoi atleti nella piscina all’aperto di viale Geno. Ma negli ultimi giorni la caldaia non riesce più a scaldare le acque della piscina.
A questo punto la dirigenza ha dovuto trovare un’alternativa; la soluzione è arrivata oltreconfine, con l’accordo con Chiasso (che comunque pesa enormemente sulle casse del club), che dalla prossima settimana ospiterà la prima squadra di pallanuoto e settore giovanile. Per la principale formazione il campionato di A2 è già iniziato, con la sconfitta di sabato scorso a Monza, nella struttura che per questa stagione ospiterà le gare interne dei biancoazzurri. Sabato prossimo la Como Nuoto è impegnata in trasferta a Torino per un match che non è nato sotto una buona stella. Per indisponibilità delle piscine del circondario, infatti, la squadra negli scorsi giorni è stata costretta a saltare sedute di allenamento.
E a fine gennaio prende il via il torneo di serie A2 donne, con la squadra guidata da Stefano “Tete” Pozzi che è peraltro ben accreditata, ma che ancora non sa esattamente dove disputare le sfide interne.
Intanto sempre sul fronte piscine è scaduto il bando per la gestione dell’impianto di viale Geno, le offerte presentate a Palazzo Cernezzi sono state due: rispettivamente la Como Nuoto e la Pallanuoto Como. La prossima settimana, fa sapere l’assessore al Patrimonio Francesco Pettignano, si riunirà la commissione per giudicare la proposta migliore.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.