Corso per arbitri. Esami finali superati da 21 nuovi fischietti

1arbitriAlla sezione Aia della nostra città

Nuovi arbitri di calcio per la sezione di Como dell’Aia sono pronti per il loro esordio in campo. Questa settimana nella sede di via Badone dell’Associazione Italiana Arbitri, c’è stata infatti la prova di idoneità per 21 nuovi aspiranti direttori di gara. Tutti i partecipanti al corso, durato circa un mese e mezzo, hanno sostenuto positivamente l’esame, superando i quiz tecnici e il colloquio orale sul regolamento.
Oltre a queste prove specifiche, i ragazzi – quasi tutti tra i 16 e

i 20 anni – sono stati chiamati a comporre un breve testo sulle motivazioni che li hanno spinti ad affrontare questo nuovo percorso e sulle loro aspettative.
Sono infatti sempre di più i giovani in provincia di Como che sognano il fischietto e si accostano al gioco del calcio dal punto di vista dell’arbitro.
«Sicuramente è un’attività che richiede impegno, dedizione e costanza – spiega il presidente della sezione cittadina, Adriano Sinibaldi – In cambio però può dare tante soddisfazioni e soprattutto regalare molte amicizie».
L’esame sostenuto dai giovani sui fondamenti delle regole del calcio è solo una parte delle prove che i neoimmessi sono tenuti ad affrontare per prepararsi al meglio al loro ingresso in campo: a gennaio infatti affronteranno una prova di idoneità fisica che testerà la loro preparazione atletica, requisito fondamentale per affrontare al meglio una partita.
L’esordio in gara è previsto per il mese di febbraio, quando comincerà il girone di ritorno del campionato provinciale Figc dei “Giovanissimi”. Nelle primi tre partite i nuovi arbitri saranno accompagnati da un tutor esperto che li aiuterà nell’espletamento delle formalità.
Successivamente i ragazzi inizieranno il loro cammino sognando, chissà, di arrivare un giorno a dirigere le partite della massima serie, come già fa uno dei loro insegnanti, l’arbitro comasco Emilio Ostinelli.

Nella foto:
I nuovi arbitri della sezione Aia di Como

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.