Covid, lieve risalita dei contagi in Svizzera

Svizzera bandiera

La Svizzera fa i conti con una lieve risalita della curva dei contagi e nell’elenco delle possibili cause finiscono anche gli Europei di calcio e i successi della nazionale rossocrociata, che è arrivata fino ai quarti di finale.
Il picco di casi riguarda soprattutto la fascia di età dai 10 ai 49 anni e questo ha fatto puntare il dito contro i ritrovi per assistere alle partite. La situazione degli ospedali resta comunque sotto controllo e anche i dati del Canton Ticino non sembrano allarmanti. Nel fine settimana sono stati registrati 26 nuovi positivi. Negli ospedali non ci sono al momento pazienti ricoverati e non si registrano ulteriori vittime.
Secondo i dati dell’Ufficio federale della Sanità pubblica, la Confederazione Elvetica ha registrato ieri 449 nuovi casi rispetto ai 239 del fine settimana precedente. Quattro le vittime e 7 i ricoveri in ospedale. Il tasso di positività rispetto ai test effettuati è dello 0,6%, ma secondo gli ultimi dati è tornato sopra a quota uno, esattamente a 1,15, l’indice di trasmissibilità del virus.
Negli ospedali la situazione resta comunque sotto controllo e meno dell’1% dei letti è occupato da pazienti Covid, un dato che sale al 4% nelle terapie intensive. Anche la Svizzera peraltro è alle prese con la crescita della variante Delta, che dovrebbe diventare predominante entro 4-6 settimane.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.