Covid nel Comasco, calano ancora i casi. Oggi 3 morti

Tamponi Covid a Como

Dimesso oggi l’ultimo paziente dalla terapia intensiva di Cantù

Scendono ancora i contagi in provincia di Como dove oggi si sono registrati undici positivi in meno, 111 a fronte dei 122 di ieri. Purtroppo ci sono stati tre decessi, che portano il totale dei morti sul Lario a 2.243.
È sempre incoraggiante il dato degli ospedali di Asst Lariana dove prosegue il calo dei pazienti. In totale sono 170, di cui 128 all’ospedale Sant’Anna (di questi 12 sono in Rianimazione), mentre sono 20 i ricoverati nell’ospedale di Mariano Comense.
Buone notizie arrivano dall’ospedale di Cantù. Ci sono ancora 20 pazienti, di cui 3 in attesa al pronto soccorso Covid, ma oggi è stata comunicata la dimissione dell’ultimo paziente Covid dalla terapia intensiva che dunque si riconverte per i pazienti non Covid.
«Colgo l’occasione per ringraziare tutto il personale per l’impegno, il senso del dovere e i sacrifici profusi durante l’emergenza pandemica», ha detto il direttore dell’Unità operativa complessa Anestesia-Rianimazione di Cantù, Antonio Micucci.
«Sono stati mesi colmi di difficoltà, di disagio, anche di speranza e di gioia, per fortuna – ha aggiunto – e che hanno visto medici ed infermieri a fianco dei familiari dei pazienti ricoverati. Penso di poter dire che è stato svolto un lavoro di alto profilo professionale accompagnato da un senso di solidarietà umana impareggiabile».
I pazienti ricoverati nella terapia intensiva dell’ospedale di Cantù, sono stati cinquanta, con una degenza media di oltre 15-20 giorni.
La situazione in lombardia
A fronte di 44mila tamponi effettuati oggi, sono 1.160 i nuovi positivi registrati in Lombardia. Il tasso di positività scende ancora al 2,6%.
Continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-6) e nei reparti (-100). I guariti/dimessi sono stati oggi 1.992. Ci sono ancora 411 pazienti in terapia intensiva e 2.251 negli altri reparti Covid. Purtroppo il bollettino segnala altri 23 decessi, per un totale complessivo di 33.307 dall’inizio della pandemia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.