Detriti nel Lago di Como, individuate le aree di stoccaggio

Como detriti lago

Detriti nel Lago di Como, non si fermano le operazioni di rimozione del materiale che a causa delle forti piogge si è riversato nel Lario.
Il Comune di Como ha istituito delle aree di stoccaggio del materiale raccolto. Il sindaco di Como, Mario Landriscina, ha infatti firmato un’ordinanza dove sono stati indicati gli spazi cittadini da adibire allo scarico del legname che negli ultimi giorni ha invaso il primo bacino del Lario.

«Il Comune, in sinergia con l’Autorità di bacino, sta procedendo con ogni mezzo alla raccolta dei detriti presenti – si legge nell’ordinanza – al fine di evitare situazioni di pericolo per persone e cose e ulteriori danni ambientali. A fronte del quantitativo di rifiuti ammassati non si rende possibile procedere allo smaltimento immediato, che una volta ripescati dall’acqua dovranno almeno in parte essere temporaneamente stoccati in alcuni punti della città».


Le aree individuate sono: via Stazzi e via Somigliana, nella zona antistante l’hangar in Piazzale Somaini e nelle aree lacuali davanti ai moli di Sant’Agostino e Tavernola, nonché, qualora il materiale da stoccare eccedesse le disponibilità di spazio sopra individuate, l’amministrazione ha dato disponibilità per utilizzare anche l’area di piazza d’Armi a Muggiò. Si corre dunque per ripulire il lago.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.