Edilizia sul Lario, dopo 10 anni un semestre con il “segno più”

Francesco Molteni, presidente Ance Como

Domani l’assemblea di Ance, si parlerà di investimenti

Un semestre con il “segno più”. Il mondo dell’edilizia torna a sorridere, dopo dieci anni consecutivi di dati in perdita da parte della cassa edile, che tiene conto della massa salari e del numero delle ore lavorate. Con questi presupposti, domani pomeriggio, si terrà l’assemblea annuale di Ance Como, l’Associazione Costruttori Edili. «Non si può ancora dire che un semestre positivo equivalga alla ripartenza dell’industria delle costruzioni a Como – spiega il presidente di Ance, Francesco Molteni – ma si tratta di un dato significativo, che ci avvicina ad altri territori vicini. Milano ha numeri positivi da un anno, con Bergamo e Brescia».

Nell’assemblea di domani non saranno però soltanto i beneauguranti numeri oggetto di discussione.

«L’incontro conclude di fatto un percorso iniziato lo scorso anno, dove l’assemblea presentava, come tema, “rigenerare arte” – spiega il presidente Molteni – Insieme con l’assessore regionale al Territorio, Pietro Foroni, avevamo avviato il percorso per la nuova legge sulla rigenerazione urbana. Si partiva dall’esigenza di facilitare percorsi per diminuire il consumo del suolo libero e rigenerare aree dismesse all’interno delle città».

Legge regionale che sta chiudendo il suo iter.
«Attendiamo a breve l’adozione della legge da parte della Regione – spiega ancora Molteni – Ma pensiamo che sia venuto anche il tempo per capire quali siano gli strumenti messi a disposizione da parte dello Stato e da parte della Regione per generare attrattività».

In questa direzione, nella parte pubblica dell’assemblea – dalle 18 di domani, in via Briantea – dopo la relazione del presidente, interverranno l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli, e Stefano Nigro, direttore dell’ufficio attrazione investimenti esteri di Ice. La parola passerà quindi ad amministratori e tecnici del capoluogo, con conclusioni del sindaco Mario Landriscina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.