Euro più forte sul franco svizzero: cosa cambia per stipendi e benzina
Economia, Territorio

Euro più forte sul franco svizzero: cosa cambia per stipendi e benzina

L’euro guadagna ulteriormente sul franco svizzero e si avvicina sempre di più alla quota psicologica dell’1,20. Ieri sera un euro veniva scambiato con 1,19787 franchi svizzeri. Nel corso della giornata si era toccato il massimo di 1,1987 (minimo 1,1956) per un incremento medio sul giorno precedente dello 0,20%. Di fatto si tratta del picco massimo da quando, nel 2015, la Banca Nazionale Svizzera decise di abbandonare la soglia “protetta” di 1,20. Il mercato monetario insomma ha scelto di riposizionarsi momentaneamente lì, da dove Berna, un po’ d’improvviso si era sganciata il 15 gennaio di tre anni fa. Nel giro di pochi minuti la moneta svizzera passò da 1,20 a 1. Uno shock, con lunghe code a cambiare i franchi in euro, con un guadagno incredibile, del 20%. Le migliaia di frontalieri dopo l’euforia iniziale subirono il contrappasso del taglio dello stipendio, visto che alcuni datori di lavoro si erano visti aumentare i costi delle materie prime e dei servizi acquistati in Europa e nel mondo, in euro e dollari.
Cosa cambia ora dopo il rafforzamento della moneta unica europea su quella elvetica? I riflessi ci sono, ma non sono paragonabili a quelli di tre anni fa.
Nessuna corsa quindi verso i tanti sportelli di cambio per il momento a convertire questa volta euro in franchi. La scalata viene seguita con comprensibile apprensione dai frontalieri e da chi riceve la pensione dalla vicina Confederazione. Con questa situazione di cambio si va a perdere potere d’acquisto.
Stipendio dei frontalieri
Uno stipendio di 3mila franchi valeva 3mila euro nel gennaio del 2015 e ancora 2.760 euro nel giugno del 2017, ovvero meno di un anno fa, quando è iniziata la crescita costante dell’euro.
Ebbene, ieri, lo stesso stipendio valeva 2.504 euro, con una perdita in poco più di tre anni del 16,5% e, in un meno di un anno, di oltre il 9%. Cifre piuttosto pesanti, insomma, per chi vive, spende e consuma in euro.
Ma le oscillazioni dell’euro non valgono naturalmente solo per i frontalieri.
Benzina
Fare il pieno di carburante in Svizzera è tornato a essere conveniente. E il bene più acquistato dagli italiani in Svizzera è senza dubbio la benzina. Secondo l’ultima rilevazione del Touring Club Svizzero di lunedì scorso, un litro di benzina costava 1,57 euro in Italia e 1,61 franchi in Svizzera, equivalenti al cambio attuale a 1,34 euro. Un risparmio al litro di 23 centesimi, circa 9 euro su un pieno medio. La differenza in questo caso sarebbe esattamente assorbita dalla carta sconto benzina di fascia A. Come è noto, quello dei prezzi alla pompa è però una vera e propria selva. Ieri, in alcune stazioni del territorio, se si sceglie l’opzione “servito”, la benzina verde raggiungeva quota 1,7, ed ecco che il risparmio oltreconfine si fa più considerevole.
È anche vero che il prezzo del petrolio, dopo l’acuirsi della crisi siriana è ai massimi negli ultimi tre anni, sia in Italia sia in Svizzera.
Mutui in franchi
Discorso ben più complesso quello dei mutui contratti in franchi svizzeri. Per chi guadagna in franchi e ha scelto una rata fissa, le oscillazioni ovviamente non esistono. Discorso ben diverso per chi invece ha fatto una scelta a “tasso variabile”.
Questi prestiti sono infatti indicizzati non in base all’Euribor dei mutui in euro a tasso variabile, bensì all’indice Libor. Con il cambio tra euro e franco “congelato” a 1,20 il Libor ha potuto garantire tassi vantaggiosi, ma dalla decisione della banca centrale svizzera di sganciarsi dalla quota 1,20, il Libor ha iniziato a oscillare, creando anche documentati problemi su alcuni prodotti finanziari per i risparmiatori.
P.An.

Cambio euro-franco svizzero: stamattina superata la quotazione di 1,20

19 Apr 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Euro più forte sul franco svizzero: cosa cambia per stipendi e benzina”

  1. Salve vorrei sapere se conviene fare il cambio adesso da franchi in euro oppure aspettare adesso..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto