Evade dai “domiciliari” per comprare la droga: finisce in carcere

Palazzo di giustizia, tribunale di Como (via Cesare Battisti)

Avrebbe dovuto rimanere in casa, a Lurate Caccivio, dove era sottoposto alla detenzione domiciliare in seguito a una misura cautelare emessa nei suoi confronti. Quando i carabinieri della stazione del paese sono passati per controllare che fosse nella propria abitazione, non l’hanno trovato. Le ricerche hanno però permesso di individuarlo e di arrestarlo poco dopo.

Nei guai – nuovamente – è così finito un 22enne di Lurate Caccivio, che si sarebbe allontanato da casa (senza alcuna autorizzazione) per comprare della sostanza stupefacente. Il giovane è stato arrestato e processato con il rito direttissimo. L’accusa è stata di evasione. In tribunale ha rimediato 8 mesi e il giudice ha poi modificato la misura con la custodia in carcere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.