Evaso dai domiciliari, finisce in cella dopo il secondo arresto in poche ore

carcere Bassone

Finisce in una cella del Bassone dopo il secondo processo in poco più di 24 ore un 34enne di Lurate Caccivio. L’uomo era stato protagonista di una vicenda piuttosto clamorosa: era stato infatti arrestato due volte nel giro di due giorni sempre dai carabinieri della compagnia di Cantù.
Per altrettante volte è così fino alla sbarra sempre con il rito direttissimo.
Dopo il primo passaggio dal giudice del Tribunale di Como, l’uomo se l’era cavata con gli arresti domiciliari.
Non gli è andata così bene durante il secondo processo.
Poche ore dopo era stato nuovamente bloccato dai militari dell’Arma. Invece di stare in casa, nel domicilio eletto per scontare la sua pena, era stato sorpreso in una zona boschiva, nonostante la misura cautelare da espiare.
Secondo arresto, quindi, al quale è seguito ieri un secondo processo con rito direttissimo. Questa volta la sentenza del Tribunale di Como non gli ha dato scampo ed è stato trasferito subito in una cella del Bassone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.