Eventi sportivi sul Lario: settimane ad alta intensità

Conferenza stampa sport

Una fine d’estate e un inizio d’autunno all’insegna dei grandi eventi sportivi sul Lario. Una tradizione consolidata che sarà consacrata anche in questo 2019. Ieri la presentazione ufficiale della varie manifestazioni nel luogo simbolo di queste giornate comasche, la Fiera di Sant’Abbondio.
Presenti, oltre agli esponenti dell’amministrazione comunale – capitanati dall’assessore allo Sport Marco Galli – gli organizzatori delle singole gare.
In ordine di tempo Challenger Atp di tennis (in corso in questi giorni sui campi di Villa Olmo), la Centomiglia del Lario di motonautica (21 e 22 settembre), il Trofeo Villa d’Este di canottaggio (28 settembre), “Il Lombardia” e la “Gran fondo Il Lombardia” di ciclismo (12 e 13 ottobre) e il Rally Aci Como-Etv automobilistico (25 e 26 ottobre).
Nel suo saluto Marco Galli ha tenuto a sottolineare che «lo sport con i suoi eventi è un valore aggiunto per questa città, anche sotto il profilo turistico. Sono grato a chi è in prima linea, sia a livello organizzativo, sia negli uffici dei vari enti, per far sì che queste manifestazioni possano portare lustro e visibilità a territorio, non solo della nostra città, ma di tutta la provincia».
Poi è stata la volta dei singoli promoter. Chiara Sioli (presidente del Tennis Como) non ha nascosto la sua soddisfazione per il riscontro del pubblico rispetto al torneo di tennis che si sta disputando in questi giorni sui campi di Villa Olmo.
Roberto Ruggeri, direttore sportivo dello Yacht Club, ha ricordato che quella del 2019 sarà la 70ª edizione della “Centomiglia”, ha auspicato la partecipazione di grandi firme e ha ricordato che sarà valida per il Tricolore Endurance Offshore 5mila.
Leonardo Bernasconi, presidente della Canottieri Lario, ha presentato il Trofeo Villa d’Este, gara per singoli in scena sabato 28 settembre. La novità 2019 è l’apertura alla categoria “pararowing”.
In vista del “Lombardia” e dell’omonima “Gran Fondo”, Roberto Salamini (marketing e comunicazione Rcs Sport) si è soffermato sul «valore per il territorio» sia della gara dei Professionisti (243 chilometri da Bergamo a Como con 25 squadre al via), sia della prova degli Amatori (che partirà e arriverà da Cantù).
Prospettive positive anche per il Rally Aci Como- Etv, come ha spiegato Paolo Brenna. La corsa sarà finale di Coppa Italia ed è atteso un elevato numero di concorrenti da tutto il Paese che si sfideranno sugli 80 chilometri di prove speciali disegnati fra Triangolo lariano e valli ad Ovest del Lago.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.