Ex Cigo di Inverigo, 65 posti a rischio. Chiesto un intervento del prefetto

Il curatore fallimentare ha fissato l’asta degli impianti nello stabilimento tuttora attivo
Sessantacinque posti di lavoro a rischio a Inverigo. Preoccupa il futuro della ex Cigo, storica fabbrica di nastri trasportatori nata nel 1947 e ora fallita. Il curatore fallimentare della Cigo ha fissato per marzo 2011 l’incanto degli impianti. Secondo il sindacato, che si appella al prefetto, l’asta mette a rischio i 65 posti di lavoro ancora oggi attivi nello stabilimento ceduto alla Belt Ts, il cui azionista di maggioranza è lo stesso ex proprietario della Cigo.
Leggi l’articolo di Campione in CRONACA

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.