Fallimento Como: salgono a sei i patteggiamenti. Ieri altra udienza

Calcio Como Tribunale di Como

Salgono a sei le richieste di patteggiamento nel corso dell’udienza preliminare sul fallimento del Calcio Como all’epoca del presidente Pietro Porro. Ieri, di fronte al giudice Carlo Cecchetti, anche Guido Geri, presidente della S3c nel periodo dal 28 novembre 2011 all’8 aprile 2013 (assistito dall’avvocato Angelo Giuliano), si è unito agli altri ex dirigenti azzurri. Decisioni che verranno ratificate in una prossima udienza fissata per il 31 gennaio. Geri patteggerà in quella occasione 1 anno e 2 mesi, con 5mila euro di risarcimento. In precedenza avevano già raggiunto un accordo con il pm Pasquale Addesso l’ex presidente Pietro Porro (2 anni), il vicepresidente Flavio Foti (patteggerà 1 anno e 6 mesi), il consigliere Fabio Bruni(1 anno e 4 mesi) e Stefano Roda, presidente della S3c che deteneva il 99% delle quote del Calcio Como (1 anno e 8 mesi). Patteggiamento a un anno anche per Franco Pagani, sindaco unico della S3c. I cinque che avevano già formalizzato le istanze di patteggiamento nelle precedenti settimane avevano anche messo sul piatto del fallimento 730mila euro tra contante, assegni circolari e cambiali, oltre alla rinuncia di altri 600mila euro (603mila per la precisione) come creditori privilegiati della vecchia società di calcio della città.
Chi invece non ha voluto seguire la strada del patteggiamento o di riti alternativi sono i due commercialisti Giovanni Puntello e Fabrizio Milesi, che dunque “sfideranno” l’eventuale rinvio a giudizio di fronte al giudice. Anche per loro l’appuntamento è per la mattina del 31 gennaio.
Le carte sono rimaste sostanzialmente le stesse che a inizio maggio portarono alla chiusura delle indagini preliminari sul fallimento del Calcio Como, società cittadina che aveva chiuso i battenti con la sentenza del giudice Marco Mancini del 21 luglio 2016. Otto le persone finite nella lente del magistrato. Per la Procura si tratterebbe di un crac causato dalla «distrazione e dissipazione» del patrimonio della società.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.