Felleca: «Se cambiano idea pagheranno il biglietto»
Cronaca

Felleca: «Se cambiano idea pagheranno il biglietto»

«Ci sono anche altre squadre da tifare. Io ci ho messo l’anima e i soldi»

Ha la voce rotta dalla tristezza e dalla rabbia, Roberto Felleca. Per ore ha ricevuto insulti e inviti a lasciare il Como dopo la “sconfitta” al Coni. Affida la sua reazione a un messaggio WhatsApp vocale di quasi due minuti, che non fa certo sconti ai tifosi.
«Noi stiamo andando avanti per la nostra strada lavorando da un anno con delle basi solide per dare solidità al Como – dice Felleca – Con un campionato non vinto stiamo continuando a lavorare su un progetto a lunga scadenza». Poi la risposta agli attacchi e alla minaccia di sciopero della tessera.
«Se la gente non vuole fare l’abbonamento ci spiace, è evidente, ma rispettiamo le scelte. Se decideranno un domani di venire a vedere il Como che tanto dicono di amare pagheranno il biglietto – aggiunge – Non abbiamo commesso reati. Abbiamo semplicemente perso la possibilità di salire in serie C. Non era un obbligo. Abbiamo preso l’impegno l’anno scorso di mettere a posto una società distrutta e lo abbiamo fatto con le nostre possibilità e nel miglior modo possibile. Continueremo a migliorarci».
«Chi ci vuole seguire troverà la porta aperta – dice Felleca – altrimenti ci sono anche altre squadre da tifare o da tifare a distanza. Mi spiace dover essere così duro con le parole, ma oggi sono io il più amareggiato di tutti. Ci ho messo anima, corpo e denaro. Sto ricevendo da giorni insulti da tutte le parti».
«Mi sono oggettivamente stancato di essere colpito. Anche perché – conclude l’amministratore delegato – invece questo è il momento di dimostrare di essere uniti e c’è chi sta facendo di tutto tranne che unire. Non abbiamo fatto cose scorrete o sleali, cose che non si dovevano fare. Abbiamo provato a fare il meglio. Ci siamo riusciti per una parte e per un’altra non ci siamo riusciti. Ribadisco, io so di avere la coscienza pulita – conclude – Non so tutti gli altri».

13 Ago 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto