Feriti dai fuochi a Bizzarone, aperto il processo

Tribunale di Como

Si è aperto a Como il processo per il ferimento di un bambino di otto anni e della madre mentre – il 14 agosto del 2017 – erano intenti ad assistere a uno spettacolo pirotecnico durante la manifestazione “Bizzarone Estate”. Lesioni gravissime alle gambe, soprattutto per il piccolo ma anche per la donna, causate da un fuoco che – non bloccato nella giusta direzione – partì orizzontalmente al terreno colpendo le vittime che ora si sono costituite parte civile per chiedere il risarcimento del danno. Parte civile anche il datore di lavoro della mamma – che era impiegata contabile in una azienda edile – che ha chiesto il risarcimento della malattia pagata all’impiegata. In aula ci sono, come imputati, il sindaco di Bizzarone Guido Bertocchi, il titolare dell’azienda di fuochi, colui che era il comandante della polizia locale nel corso della festa e pure il responsabile del comitato organizzatore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.