Fermato due volte in dogana nel giro di un'ora: nascosti nell'auto quasi 130 mila euro

copia di soldi finanzaIl record spetta ad un 65 enne di Basilea: nel primo viaggio sorpreso con 101 mila euro, nel secondo con 26.450

Si è fatto “beccare” due volte in dogana con valuta non dichiarata nell’auto, per un totale di 127.450 euro. Il tutto nel giro di un’ora. L’incredibile primato spetta ad un cittadino di Basilea, 65 anni, al voltante di una Ford Kuga in ingresso in Italia. Il primo controllo ieri mattina.
Dopo il classico “nulla da dichiarare”, i finanzieri hanno perquisito l’auto trovando nel bagagliaio una macchinetta conta soldi, e in un vano sotto il sedile posteriore tre sacche in pelle contenenti 101.000 euro. Lo svizzero, a cui secondo la normativa sono stati sequestrati subito 45.500 euro, ha deciso contrariato di invertire la marcia e di tornare in patria senza arrivare in Italia. Un’ora dopo si è ripresentato a Brogeda, e i finanzieri l’hanno nuovamente fermato scatenando le proteste del 65 enne. “Allora mi perseguitate”, avrebbe urlato. Ma lo scrupolo dei militari è stato nuovamente premiato: nello stesso vano del primo viaggio il basilese aveva occultato altri 26.450 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.