Finale di stagione in serie C, società sul piede di guerra

Monza-Como 11 foto Buzzi

In attesa delle decisioni del consiglio della Federcalcio sulle sorti dei campionati, in serie C ferve la discussione – e non mancano come al solito le polemiche – rispetto all’ipotesi avanzata dalla Lega Pro per andare a chiudere il campionato 2019-2020.
L’idea sarebbe quella di far promuovere le prime di ogni girone e di mandare in serie D le ultime: le formazioni piazzate dal nono al decimo posto in ogni gruppo, più la vincente della finale di Coppa Italia (Ternana-Juventus Under 23) sarebbero ammesse agli spareggi. Peraltro un successo dei bianconeri contro gli umbri spalancherebbe le porte dei playoff ai lariani, che in classifica sono dodicesimi, ma hanno una gara in meno della Pistoiese (undicesima) e una migliore media punti. In teoria, quindi, il posto vacante andrebbe destinato agli uomini di mister Marco Banchini.
In attesa di sviluppi, come detto, le polemiche non mancano, oltre che gli annunci di ricorsi, se dovesse passare questo progetto.
Il Gozzano, ad esempio, ultimo nella classifica del girone A, ha fatto sapere che darà battaglia con i suoi legali.
Il Carpi, secondo nel girone B, in una nota ha fatto sapere che in eventuali playoff sarebbe giusto coinvolgere anche le prime tre in classifica nei vari gruppi (che sono il Monza, il Lanerossi Vicenza e la Reggina). «Ciò sarebbe in linea con il principio della salvaguardia della integrità della competizione calcistica» spiega la società emiliana.
Il presidente della Ternana Stefano Bandecchi, certamente non disinteressato nella vicenda, ha invece fatto sapere che secondo lui il quarto posto in B andrebbe assegnato alla vincitrice della Coppa Italia. Non a caso una fra Ternana e Juventus Under 23.
In questa situazione i giocatori del Como continuano ad allenarsi singolarmente. Ma, in caso dovesse riprendere il campionato (con le gare da disputare o con i playoff), la società ha già predisposto il piano di rientro per preparare la volata finale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.