Fondazione Braglia, l’arte invade Lugano

Giacomo Jack Braglia - Ph. Giorgia Panzera

Va in scena da oggi la mostra “Conversations with a Changing World”, il nuovo progetto del giovane artista e fotografo svizzero Giacomo “Jack” Braglia, a cura di Beatrice Audrito.
Il progetto, promosso dalla Fondazione Gabriele e Anna Braglia con il Patrocinio della Città di Lugano, è il frutto dell’ultima fase di ricerca dell’artista. La mostra, visibile fino al 31 gennaio 2021, è un percorso di sei sculture e installazioni a cielo aperto immerse nella natura del Parco Ciani, dove Braglia sceglie di conversare con un mondo che cambia rivolgendo ancora il suo sguardo alla questione ambientale.
In mostra anche la grande scultura ambientale “The Twin Bottles. Message in a Bottle”, realizzata insieme allo scultore internazionale Helidon Xhixha. Due grandi bottiglie di plastica in scala aumentata, schiacciate e gettate come rifiuti abbandonati, galleggiano sulle acque del lago Ceresio per lanciare un forte messaggio di denuncia dell’inquinamento dei mari a causa della dispersione della plastica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.