Forza Italia apre le porte a Marco Mainardi e altri sette esponenti di Fratelli d’Italia
Cronaca

Forza Italia apre le porte a Marco Mainardi e altri sette esponenti di Fratelli d’Italia

«Troppi personalismi e poco spazio lasciato al gruppo». Con queste parole Marco Mainardi, l’ex segretario provinciale di Fratelli d’Italia, ha archiviato il suo passaggio, insieme a quello di altri 7 esponenti locali del partito di Giorgia Meloni, nella fila di Forza Italia. Ieri mattina la presentazione ufficiale nella sede del partito insieme a Mauro Caprani, nuovo segretario provinciale forzista e al presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi.

 

Un passaggio nutrito che ha inevitabilmente spinto a capire i motivi alla base dell’esodo. «Non c’erano più le condizioni indispensabili per fare politica in maniera serena, e questa è stata una sensazione condivisa con tutto il gruppo che ora è qui in Forza Italia», dice Mainardi che si occuperà di imprese. Ecco gli altri nomi oltre a quello di Mainardi: Marta Molteni, (erbese), Barbara Magni (Inverigo), Ornella Ardenti (olgiatese), Emanuele Di Febo (Mariano Comense), Giuseppe Gagliardi (Faloppio), Maurizio Barni (marianese) e Anna Arnaboldi ( Appiano Gentile. «Ringrazio chi ha fatto questa scelta – ha detto Fermi – Per l’autunno prenderà il via una stagione congressuale per tornare sempre più vicini ai cittadini».

13 luglio 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto