Forza Italia, il vertice slitta ancora

palazzo cernezzi

Dopo la lunghissima pausa natalizia torna a riunirsi, lunedì prossimo, il consiglio comunale di Como. La novità – l’unica veramente significativa – relativa all’assemblea di Palazzo Cernezzi è la riapertura del salone rimasto chiuso due anni a causa del cedimento dei soffitti a cassettoni.

La maggioranza è ancora alle prese con la questione Forza Italia. L’annunciato vertice di riconciliazione non c’è ancora stato. Il sindaco, ancora ieri, ha confermato al Corriere di Como l’intenzione di convocare i dirigenti azzurri: «Non ci siamo ancora sentiti – ha detto Mario Landriscina – ma nel fine settimana o nei primi giorni della prossima li chiamerò».

Il ritorno a pieno titolo in maggioranza di Forza Italia è uno degli obiettivi che il sindaco si era prefissato alla fine dello scorso anno. La seconda parte del mandato, infatti, difficilmente potrebbe essere gestito con numeri incerti in consiglio comunale, dove già più volte il centrodestra è andato sotto, anche su argomenti di un certo peso.

Da Forza Italia, dopo l’incontro dello stesso sindaco con il nuovo coordinatore regionale Massimiliano Salini, erano giunti segnali di pace. Il capogruppo a Palazzo Cernezzi, Enrico Cenetiempo, preferisce però tenere la corda tesa.

«Aspettiamo di sentire quello che dice Landriscina, dopo faremo le nostre valutazioni», ha ribadito ancora ieri. Il nodo principale del rientro dei forzisti in giunta è legato sempre al necessario rimpasto. Difficilmente gli azzurri accetterebbero di tornare a pieno titolo nella maggioranza senza avere almeno un assessore (se non due). Il punto è che le caselle sono al momento tutte occupate. E ogni nuova entrata è possibile soltanto in sostituzione di qualcun altro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.