Giardiniere folgorato mentre pota una pianta. Un 33enne in Rianimazione al Sant’Anna

altIeri mattina a Cagno
(m.pv.) È ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Sant’Anna il giardiniere titolare di un’azienda di Binago rimasto folgorato ieri mattina mentre lavorava alla potatura di un grande albero in una proprietà privata del comune di Cagno, in via don Giovanni Folci. L’uomo, da quanto è stato possibile apprendere, si trovava nel cestello sollevato da terra, utile per potare i rami più alti, quando improvvisamente avrebbe toccato – pare con il capo – tre cavi dell’alta tensione che correvano vicino alla pianta.

L’uomo, 33 anni, ha perso i sensi e la situazione è apparsa subito in tutta la sua gravità. A terra c’era il collega, un giovane operaio di 20 anni, che nel tentativo di intervenire sul motore del cestello per allontanare il compagno di lavoro dal pericolo, è rimasto a sua volta colpito dalla scossa anche se in modo più lieve (pare abbia utilizzato un legno per intervenire). All’arrivo dei soccorritori comunque ha accusato un malore e anche il 20enne è stato condotto precauzionalmente in ospedale ma le sue condizioni non destano preoccupazione. Ben diversa la situazione del titolare dell’azienda che è ricoverato in Rianimazione.

 

Sul posto per i soccorsi sono arrivati i medici del 118, ma anche i vigili del fuoco. I rilievi del caso sono invece stati affidati ai tecnici dell’azienda sanitaria locale arrivati a Cagno come pure i carabinieri della stazione di Olgiate Comasco.

Nella foto:
Il 33enne giardiniere di un’azienda di Binago è ricoverato in Rianimazione

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.