Gran Fondo “Il Lombardia” a Cantù. La sede è ufficiale, iscrizioni aperte. Oggi, intanto, scatta il Giro d’Italia

Foto LaPresse - Gian Mattia D'Alberto 14/10/2018 Como (Italia) Sport Ciclismo Gran Fondo Il Lombardia 2018 - Como-Civiglio 241 km. Nella foto: partenza

La “Gran Fondo il Lombardia” partirà e arriverà a Cantù. Nelle ore in cui scatta l’edizione 2019 del Giro d’Italia, Rcs Sport ha ufficializzato il tracciato della competizione che andrà in scena il prossimo 13 ottobre, il giorno dopo il Giro di Lombardia dei Professionisti.
Il fatto che la “Gran Fondo” abbia Cantù come base è l’implicita conferma che la corsa del giorno prima (sabato 12 ottobre) arriverà ancora una volta a Como. Per la partenza dovrebbe essere confermata Bergamo, considerati anche i buoni rapporti tra le organizzazioni locali, ma qualcosa di più sicuro si saprà dopo le elezioni amministrative nella città orobica.
La scelta di Cantù per l’evento riservato agli Amatori ha sostanzialmente dato il via libera al “Lombardia” a Como. Di fatto una manifestazione che molto incide su traffico e viabilità – e nel capoluogo non mancava a livello di amministrazione qualche perplessità – avrà il suo epicentro nella “città del mobile”: con questa soluzione è stata accolta la proposta dell’associazione CentoCantù, capitanata da Paolo Frigerio, che aveva suggerito il tracciato alternativo. Una idea che va a sgravare la città ma che al tempo stesso valorizza la Brianza e i suoi impegnativi percorsi.
Dopo aver lasciato Cantù, i concorrenti passeranno per il Triangolo Lariano, scalando il Colle del Ghisallo e il Muro di Sormano per poi tornare a Cantù. Un tracciato di 109,3 chilometri (111,6 senza il Muro di Sormano) e 1.700 metri di dislivello. Le iscrizioni si sono appena aperte con le informazioni che si possono trovare sul sito Internet http://gfilombardia.it.
Oggi, intanto, prende il via il Giro d’Italia 2019. A Bologna si disputa la prima tappa, una cronometro di 8 chilometri, con i primi 6mila metri pianeggianti, seguiti dalla scalata molto ripida che porta al Santuario di San Luca.
La “Corsa rosa” arriverà sul Lario il prossimo 26 maggio, con la frazione che scatterà da Ivrea e che si concluderà in piazza Cavour. Si tratta della quindicesima frazione, la più lunga, per un totale di 232 chilometri. Nell’ultima parte i concorrenti affronteranno le ascese di Ghisallo, Sormano (non dal Muro) e Civiglio. L’arrivo dipenderà dalla velocità dei concorrenti. Le ipotesi della tabella di marcia di Rcs Sport vanno dalle 16.55 (con una media di 42 chilometri orari) alle 17.38 (con andamento ai 38 km/h).
Sempre nella stessa giornata ci sarà anche una tappa lariana del Giro E con tracciato da Erba a Como. L’evento si svolgerà comunque su strade aperte alla circolazione: la manifestazione è infatti promozionale e non agonistica.
Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.