I giudici a Como: «Accogliete il rifugiato afghano»

Prefettura Como (via Volta 5)

Nuova vittoria in Tribunale per l’Osservatorio Giuridico per i Diritti dei Migranti, gruppo di avvocati che difende le ragioni di chi si vede sbarrata la strada dell’accoglienza per motivi ingiustificati. Ieri sera, con un comunicato stampa, l’Osservatorio ha dato conto di una sentenza del Consiglio di Stato che accoglie il ricorso presentato da un afghano senza fissa dimora e privo di mezzi di sostentamento al quale la Prefettura di Como non aveva concesso le misure di accoglienza.

La domanda dell’afghano era stata respinta da via Volta perché l’uomo, un cosiddetto “dublinante”, aveva già presentato domanda di asilo in Svezia. «È ormai acclarato che il “dublinante” deve essere accolto – spiega l’avvocato comasco Antonio Lamarucciola, uno dei legali dell’Osservatorio, il quale insiste pure sull’importanza del pronunciamento dei giudici amministrativi di secondo grado – sul nostro territorio abbiamo almeno una decina di questi casi. Speriamo che la Prefettura cambi la sua linea». Il ricorso al Consiglio di Stato si era reso necessario dopo che il Tar aveva in prima istanza respinto la richiesta dell’afghano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.