I ragazzi vittime del generale degrado

Società e crisi di valori

Parolacce irriferibili. Bestemmie. Anche da bocche femminili più adatte al canto e alla chiacchiera. È quanto riporto a casa ogni volta che passo sotto i Portici Plinio di Como all’ora di punta, quando i ragazzini si ritrovano dopo l’uscita dalle scuole. Dell’obbligo e della formazione superiore!
Davvero le giovani generazioni sono cadute tanto in basso? Non è solo questione di buona educazione, è anche un fatto culturale e di impoverimento sociale generale. Occorrerebbe fare qualcosa, ma la soluzione non è dietro l’angolo…
Tuttavia, non sempre è condivisibile addossare ai genitori e alla scuola tutte le responsabilità. E, del resto, anche gli educatori non possono fare miracoli.
La verità è che viviamo nel degrado materiale e culturale e i ragazzi sono le prime vittime di questa situazione.

G. C.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.