Il Como inaugura la stagione del calcio tricolore. Arriva Kabashi, Crescenzi in partenza

Giacomo Gattuso 2021-2022

Una squadra da completare, soprattutto in attacco; Luca Crescenzi, capitano lo scorso anno, sul piede di partenza; qualche nuovo elemento da testare nell’intelaiatura del gruppo che con autorevolezza ha conquistato la serie B nell’ultimo torneo. È un Como da “lavori in corso” quello che oggi affronterà alle 19 a Novara il Catanzaro in Coppa Italia in una sfida secca; in caso di parità al termine dei tempi regolamentari si procederà con supplementari ed eventuali rigori.
Primo impegno ufficiale della stagione non soltanto per lariani e calabresi, ma per tutto il calcio italiano, che inizia ufficialmente la sua stagione 2021-2022. Chi vince incontra nel turno successivo l’Hellas Verona.
La partita è stata presentata ieri da mister Giacomo Gattuso, che ha confermato il “mal di pancia” di Luca Crescenzi, che non ha rinnovato il contratto e ha chiesto di essere ceduto e l’arrivo dal Renate del nuovo acquisto, Elvis Kabashi.
«Sono molto lieto per il fatto che i nostri tifosi possano tornare a seguirci allo stadio dopo tanto tempo – ha detto il tecnico – È la nostra prima sfida ufficiale e teniamo molto a fare bene».
«Sarà una gara utile per vedere a che punto siamo sotto il profilo atletico, tecnico e tattico e per capire la condizione di ognuno – ha aggiunto Gattuso – Nel gruppo vedo grande entusiasmo e voglia di fare bene, anche perché poi nel turno successivo la vincente affronterà una squadra di serie A in uno stadio bello come il Bentegodi. Match che tutti vogliono vivere».
Per l’impegno contro la squadra calabrese di serie C – che ha come direttore generale l’ex azzurro Diego Foresti – una serie di giocatori non saranno a disposizione. Di Luca Crescenzi si è detto: in mancanza di rinnovo di contratto, la richiesta del difensore è stata quella di non essere convocato. Fuori causa anche Lorenzo Peli, Massimiliano Gatto, Filippo Scaglia, Vittorio Parigini e Marco Varnier.
«Un test importante per noi – ha spiegato ancora il tecnico – anche se il calcio d’agosto spesso lascia il tempo che trova perché è difficile da comprendere la vera forza di ogni formazione. Nell’amichevole con il Renate ho avuto buoni riscontri e indicazioni positive».
«Vediamo come andrà con il Catanzaro. Di fronte ci sarà una compagine ambiziosa, che è stata costruita con l’intento dichiarato di puntare alla promozione in serie B. Ha consolidato il gruppo dello scorso anno e si presenta come un undici molto ben organizzato».
Mister Gattuso, nella foto, si è soffermato anche sul nuovo, acquisto, Elvis Kabashi. «Sono molto soddisfatto – ha specificato – Tutti conosciamo il suo valore e sono sicuro che lo potrà mostrare anche in serie B. Gioca un calcio moderno, sa ricoprire vari ruoli; sicuramente cercheremo di sfruttare la sua buona propensione al tiro».
Per quanto riguarda l’attacco, Gattuso ha ammesso le difficoltà per arrivare all’ingaggio di Alberto Cerri e Cedric Gondo. «C’è comunque una lista di altri elementi che possono fare al caso nostro; sotto questo fronte sono tranquillo». Ma la speranza è che si giunga presto ad una soluzione, visto che l’inizio del campionato non è poi così lontano. L’esordio dei lariani è infatti fissato domenica 22 agosto con la trasferta a Crotone. Sette giorni dopo nuova gara al Sud, a Lecce.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.