Il Como torna al lavoro, l’Alessandria nel mirino

Como Livorno

Ripresa del lavoro, oggi a Bregnano, per il Como dopo la pausa per le festività natalizie. La squadra torna dunque agli ordini di mister Giacomo Gattuso e alle porte si presenta un mese di gennaio decisamente tosto.
I lariani sono secondi in classifica, a quattro punti dalla capolista Renate e con quattro di vantaggio rispetto all’Alessandria.
E proprio domenica 10 gennaio i lariani saranno ospiti sul campo dei “grigi”. Una compagine, quella piemontese, che in questo campionato non era partita bene e che poi è cresciuta progressivamente. Nelle ultime cinque uscite ha ottenuto quattro vittorie e un pareggio: peraltro lo stesso cammino del Como e del Renate.
Un match decisamente interessante, sia per i padroni di casa, che vorranno avvicinare gli azzurri in classifica, sia per il Como, che cerca una conferma contro un avversario tutt’altro che malleabile. Il Renate, invece, la stessa domenica riceverà la Pro Sesto. C’è poi una incognita, che vale per tutte le contendenti, quella della pausa, che come sempre influisce sullo stato dei calciatori.
A questo proposito mister Gattuso in una intervista al nostro giornale aveva spiegato: «La pausa? Ci voleva, ma allo stesso tempo la temo – rivela l’allenatore del Como – La nostra è stata una stagione particolare, con un lungo stop per il Covid e poi la ripresa con incontri ogni tre giorni. Abbiamo pagato in termini di energie, cosa che si è vista nella seconda parte della gara con il Livorno, che abbiamo vinto, pur soffrendo un po’. Quindi uno stop serviva per recuperare le forze».
Come detto, il mese di gennaio sarà ad alto tasso di adrenalina per il Como che, dopo il match con l’Alessandria concluderà il girone d’andata con la gara interna con il Novara (17 gennaio). Per Giacomo Gattuso un match molto particolare, visto che ha lavorato per un decennio nel settore giovanile – ma anche con la prima squadra – della società piemontese, prima di ritornare sul Lario la scorsa estate.
La chiusura di gennaio con il botto: allo stadio Sinigaglia il 24 è infatti attesa la capolista Renate. All’andata, all’esordio in campionato allo stadio di Meda, gli azzurri allora guidati da Marco Banchini si erano imposti con il punteggio di 3-2.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.