Il Corecom mette al tappeto il cyberbullismo

Al centro Marianna Sala presidente del Corecom

Domani sera, mercoledì 5 maggio, alle 18, in diretta dalla sede del Coni, attraverso le pagine Facebook di Corecom e Federazione pugilistica italiana-Lombardia, verrà trasmesso per la prima volta il video Un pugno al cyberbullismo, un’iniziativa del Corecom Lombardia insieme a Federazione Pugilistica italiana-Lombardia, Coni Lombardia e coordinamento Lombardia di Aias (Associazione italiana avvocati dello Sport).  

Il video realizzato dal Corecom Lombardia con la Scuola di pugilato Testudo di Cernusco sul Naviglio intende promuovere i valori dello sport e della competizione sportiva leale e rispettosa dell’avversario, che si contrappongono alle forme di pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, tipiche del bullismo e del cyberbullismo” ha dichiarato la Presidente del Corecom Marianna Sala nel presentare l’iniziativa.  

Il pugilato è uno sport che si basa sui principi della responsabilità, dell’integrità della persona, del sano agonismo, del rispetto assoluto dell’altro, del superamento di sé. “Come dimostrato dalla sua storia e dalla sua diffusione, il pugilato si è affermato come uno sport di riscatto sociale e personale, soprattutto per coloro che vogliono conquistarsi una vita migliore – ha dichiarato Massimo Bugada, Presidente del Comitato Regionale Lombardo della Federazione Pugilistica Italiana – . Oggi più che mai la Boxe, che è uno sport autodisciplinare con delle regole molto precise, capace di sviluppare onestà, lealtà e rispetto dell’avversario, principi questi fondamentali nelle prime fasi dell’età evolutiva, che saranno utili agli uomini e alle donne di domani, si propone di intervenire nell’educazione e nell’orientamento dell’aggressività dei giovani partendo dalla volontà di sfruttare le prerogative pedagogiche di questo sport in un’ottica di prevenzione e di contrasto al fenomeno del bullismo”.  

Siamo molto lieti di supportare questo progetto – conclude Marco Riva, Presidente Coni Lombardia – Attraverso l’educazione ai valori sportivi dobbiamo dire “basta!” al fenomeno del cyberbullismo e più in generale a tutte quelle forme di sopraffazione verbale e fisica che rappresentano un male inaccettabile. Il CONI Lombardia è orgoglioso di poter condividere tutte quelle iniziative volte a valorizzare il ruolo sociale, educativo e di integrazione che lo sport rappresenta”.  

Per seguire l’evento: Clicca Qui

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.