Il dramma di Nesso: il secondo sub ha lasciato la camera iperbarica

Area lacustre dove si è verificato l'incidente subacqueo - Orrido di Nesso

Buone notizie dal Niguarda di Milano. Il sub che domenica mattina è rimasto coinvolto – con l’amico poi deceduto – nella drammatica immersione di fronte a Nesso, è uscito dalla Terapia Iberbarica. Le sue condizioni sono dunque buone.

Rimane l’osservazione da parte dei medici, ma già nelle prossime ore potrà essere sentito dai carabinieri di Pognana per raccontare quanto avvenuto a circa 60 metri di profondità quando erano iniziati i problemi all’amico poi deceduto.

A nulla era valso infatti in disperato tentativo del compagno di immersione di riportare a galla il 47enne di Veleso. La Procura di Como ha aperto un fascicolo sull’accaduto. L’attrezzatura è stata posta sotto sequestro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.