Il Duomo rinnovato attende il Coro della Scala. Evento in diretta su Espansione Tv mercoledì

navata Duomo di Comonavata Duomo di Como

Un Duomo di Como rinnovato attende il recital del Coro del Teatro alla Scala e del Coro di Voci Bianche dell’Accademia della Scala di Milano in programma il 10 aprile prossimo alle 20.30. Nei mesi scorsi la Cattedrale è stata interessata da importanti lavori di sistemazione dell’impianto di illuminazione. L’intervento ha previsto la sostituzione delle lampade finora in uso. L’impianto, infatti, realizzato nel 1996 per la visita di san Giovanni Paolo II alla Diocesi di Como, è stato giudicato tecnicamente valido e funzionante. L’adeguamento, dunque, riguarda solo i “punti luce”, che utilizzeranno tecnologia “a led”.
In questo modo l’illuminazione, che a oggi vira sui colori del giallo-arancio, sarà bianca e offrirà una visualizzazione rinnovata. L’intervento è stato possibile grazie alla generosità di una benefattrice. L’impianto sarà acceso in anteprima e quindi inaugurato durante la veglia pasquale, celebrata dal vescovo Oscar Cantoni, alle 21. Altre due serate per ammirare il Duomo illuminato con il nuovo impianto saranno il 22 aprile alle 21.30 e il 25 aprile sempre alle 21.30.
Intanto il Duomo si appresta come detto a vivere un importante momento di elevazione spirituale con il recital del Coro e del Coro di Voci Bianche del Teatro alla Scala di Milano che, con la direzione del maestro Bruno Casoni, eseguiranno un programma interamente consacrato alla musica del Novecento con le Litanies à la Vierge Noire di Francis Poulenc, il Requiem, Op.9 di Maurice Duruflé e la Missa Papae Pauli di Luciano Chailly. L’evento è promosso dalla Banca di Credito Cooperativo Brianza e Laghi. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. I primi due brani saranno trasmessi in diretta da Espansione Tv.
Il Coro di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala sarà diretto da Marco De Gaspari. A Como nel “Requiem” di Duruflé si esibiranno il mezzosoprano Marzia Castellini, il baritono Marco Granata e il violoncellista Simone Groppo. Ulisse Trabacchin all’organo e Gianni Massimo Arfacchia alle percussioni completano il cast musicale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.