Il nuovo assessore: “Eventi di Natale ridotti e solo in sicurezza”

Livia Cioffi

Prime 24 ore di incarico con la bandiera di Forza Italia tornata nell’esecutivo di Como e prima presa di contatto per la pila di dossier sul tavolo degli assessorati alla Cultura e al Turismo, ieri, per Livia Cioffi. Impossibile chiederle conto di tutti i punti ma dei più caldi sì. Sugli eventi natalizi che solitamente creano problemi di viabilità e assembramento e sono la prima incognita alle porte, in tempi di coronavirus, l’assessore new entry della giunta Landriscina è categorico: «Sarà doveroso fare qualcosa, ma sicuramente a scartamento ridotto, che probabilmente comporterà più sacrifici e costi, ma dovremo farlo in sicurezza rispettando le regole sanitarie di distanziamento imposte a livello nazionale e regionale».
Altro nodo: gli spazi della cultura comunali per mostre, chiusi perché da mettere a norma: «Inutile sognare eventi senza luoghi adatti. Li voglio riaprire al più presto partendo dal Museo Giovio, già settimana prossima ho in programma un summit con gli uffici sul tema. Farò valere la mia esperienza di dialogo con le istituzioni e con gli uffici tecnici accumulata in Como Servizi Urbani». E sul turismo? «Non c’è mai stato a Como un piano strategico d’insieme, ossia una visione, è tutto da rifare nonostante la buona volontà di tanti operatori. Intendo coinvolgere l’Università dell’Insubria per mettere a punto un piano d’azione che porti risultati tangibili già a metà 2021 e la cui costruzione intendo fin dal prossimo autunno condividere, passo passo, con la cittadinanza».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.