Il San Teodoro di Cantù lancia la nuova stagione

Un momento dello spettacolo “La donna più grassa del mondo”

Prosa, spettacoli per le famiglie e workshop sulla violenza di genere

Venerdì 9 ottobre si aprirà la decima stagione del Teatro Comunale San Teodoro di Cantù. Nonostante i numerosi dubbi e le limitazioni, il teatro ha deciso di “gettare il cuore oltre all’ostacolo”: «Con l’entusiasmo e la passione che caratterizzano il lavoro di tutto lo staff – spiega il direttore Dario Galetti – abbiamo trovato accordi con le compagnie anche in caso di capienze ridotte, facendo un piano per i corsi e soprattutto per la riapertura del teatro in sicurezza. Un aspetto positivo di questo tempo è stato trovare uno spirito di solidarietà e condivisione tra gli operatori culturali e il Comune di Cantù».
La stagione si aprirà il 9 ottobre con la piece “La donna più grassa del mondo”, una produzione del Centro Teatrale MaMiMò. La commedia di Emanuele Aldrovandi indaga, con un registro grottesco, la capacità dell’uomo di immaginare un mondo alternativo che non lo condanni all’autodistruzione e gli permetta di raggiungere la felicità.
Liberamente ispirato alla vera storia degli alpinisti Claudio Corti e Stefano Longhi, il 24 ottobre andrà in scena “Eiger. L’ultima salita”, una coproduzione de “Lo Stato dell’Arte” e della sezione “Riccardo Cassin” del Cai di Lecco. Riprenderanno anche gli appuntamenti con “Comedyficio”, laboratorio artigianale in cui comici noti e meno noti salgono sul palco per catturare la simpatia del pubblico (dal 16 ottobre).
Per la stagione “Famiglie”, domenica 18 ottobre andrà in scena lo spettacolo “Voci” di e con Claudio Milani, una toccante storia che insegna ai bambini, e ricorda agli adulti, l’importanza di affrontare la vita superando gli ostacoli ed esprimendo, con coraggio e senza pregiudizi, la voce che ognuno ha nel cuore. Infine, da segnalare il progetto di teatro civile “Come lei, io”, ideato dal regista Giacomo Puzzo, e dedicato alla sulla violenza di genere. Il progetto propone sei workshop aperti a tutti e tenuti da alcuni tra i più noti e stimati artisti professionisti del territorio. Prenotazioni aperte al sito www.teatrosanteodoro.it. Il botteghino del teatro sarà aperto da lunedì 21 settembre.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.