Il viceministro gela i campionesi: «Nessuna deroga sulla dogana Ue»

L'ingresso di Campione d'Italia

«Purtroppo la deroga all’ingresso nello spazio doganale dell’Unione Europea non è praticabile».
Il viceministro all’Economia Antonio Misiani, ieri sera a Como per un vertice straordinario in Prefettura sulla situazione di Campione d’Italia, non ha dato false speranze. È stato diretto, sincero. Gelando le aspettative dei cittadini e dei comitati civici che lo aspettavano nella grande sala riunioni del primo piano di via Volta.
Dal prossimo primo gennaio l’enclave entrerà nello spazio doganale dell’Unione Europea. «La deroga – ha spiegato Misiani – andava chiesta mesi fa. La procedura è infatti lunga e complessa. La commissione deve fare richiesta al Consiglio e al Parlamento di Strasburgo. Servono almeno sei mesi. Senza contare che attualmente, in attesa dell’insediamento della nuova commissione, fissato per il 1° dicembre, la vecchia si occupa soltanto delle questioni ordinarie».

L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola oggi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.