Il violino di Alogna in edicola con “Amadeus”

Interpreti
Il 2014 è l’anno del violinista comasco Davide Alogna, che con 33 primavere alle spalle è sempre più internazionale, ma anche sempre più radicato nella vita culturale di Como. Suona due strumenti: un “Gaspar Borchardt” cremonese del 1994 e un violino “Giuseppe Fiorini” del 1906. Sta lavorando alacremente al concerto di debutto della sua nuova creatura.

A Cantù infatti, il 7 settembre prossimo, alle 17.30, nella bellissima basilica di San Vincenzo in Galliano (ingresso libero), varerà la sua “Como chamber orchestra”. A Cantù la nuova formazione nata grazie al team di Alogna debutterà con la guida di un talentuoso violinista e direttore d’orchestra, il turco Hakan Sensoy. In questi giorni Alogna è di nuovo in edicola su “Amadeus” di settembre, impegnato in musiche di Ottorino Respighi con l’Orchestra di Sanremo diretta da Roberto Gianola, e con Irene Veneziano al pianoforte. Un bis eccezionale, dato che già nel settembre 2013 con un cd dedicato a Franz Schubert il virtuoso lariano fu protagonista in edicola in tutta Italia. Il cd di “Amadeus”è in vendita a 11 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.