Incassi record per i casinò elvetici dopo la chiusura a Campione

il Casinò di Campione d'Italia

E mentre la comunità di Campione d’Italia, sbarrato il Casinò, si spegne lentamente e inesorabilmente, a una manciata di chilometri, le case da gioco svizzere fanno registrare numeri e guadagni in forte crescita.
La dura legge del mercato si potrebbe dire e in effetti con i dipendenti di Campione a casa, le altre case da gioco inevitabilmente, oltre alle indubbie qualità, ne hanno tratto dei vantaggi. Almeno a leggere le cifre della Commissione federale svizzera sulle case da gioco che ha sottolineato, innanzitutto osservando l’utile dei casinò elvetici, che nel 2018 hanno guadagnato 20 milioni e 600mila euro in più rispetto al 2017.
Inoltre, dalla conferenza stampa di presentazione del bilancio del Casinò di Campione, sono emerse cifre che hanno consacrato il 2018 come «l’anno del boom a seguito del trend di crescita positivo iniziato nel 2017. Il prodotto lordo giochi è passato da 31,6 milioni di franchi a 44,8 con un incremento del 41,8%. L’utile netto è cresciuto addirittura del 129% ed è salito dai 1,4 milioni di franchi del 2017 ai 3,2 del 2018», si legge nella nota luganese che fa riferimento anche a Campione. «Indiscutibilmente la chiusura del Casinò di Campione ha influito in maniera determinante su questo risultato, ma è giusto sottolineare che la grande crescita era cominciata già nel primo semestre dell’anno, quando era ancora attivo il nostro principale competitor».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.