Industria metalmeccanica, Como più lontana dalla crisi

La tabella sulle crisi nel settore metalmeccanico in Lombardia
La tabella sulle crisi nel settore metalmeccanico in Lombardia

Notizie non troppo negative, almeno per la provincia di Como, dal rapporto semestrale dell’Osservatorio Regionale della Fim Cisl sulla crisi e sull’occupazione nell’industria metalmeccanica.

L’indice della crisi, l’indicatore composto che la Fim Cisl Lombardia misura ormai da oltre un decennio con base nel 1997=100, si colloca oggi al valore 108, in calo dell’8,47% rispetto allo scorso semestre.

I territori maggiormente in difficoltà nell’ultimo semestre sono quelli di Milano (39,49% delle mobilità di tutta la Regione), Brianza (19,63%), Varese (7,62%) e Bergamo (7,03%). Seguono Brescia e Cremona con il 6%.

Como si attesta al 4,32%, con 9 aziende e 365 lavoratori interessati.

Online è possibile scaricare tutti i numeri del Rapporto della Fim Cisl.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.